24 aprile 2016

Wolf eyes

"Non dimenticherò mai quegli occhi, che per un istante si fissano nei miei. Emettono un suggestivo bagliore verde, riflettendo la luce che filtra dall'interno. Sono occhi obliqui, occhi selvatici. Non ho mai riscontrato niente di simile nell'universo canino. Eppure quell'espressione non è truce, non sembra aggressiva. Piuttosto è l'intensità di quello sguardo a elettrizzarmi. Sarà suggestione, le troppe letture, le favole dell'infanzia, ma in quel fugace contatto visivo scorre un magnetismo antico, una dialettica preda-predatore fatta di tutte le sfumature che non stanno in un libro, di tutti i silenzi che arricchiscono un discorso, della consapevolezza di un ruolo millenario in cui anche chi caccia conosce la morte, e chi soccombe conosce il coraggio".
Matteo Carletti, "La via dei monti"

6 commenti:

Anne Hagman-Niilola ha detto...

Stunning picture! The wolf is a captivating gaze. Good description moments.

Alberto Tovoli ha detto...

Thank you, Anne!

Fabrizio Rosano ha detto...

Ciao Alberto!
E' gia' emozionante ammirare in uno scatto il lupo ripreso in liberta'(che gia' e' affascinante cosi di suo...), ma anche pensare al momento in cui lo vedi spuntare nel tuo campo visivo e lo metti a fuoco col batticuore... questo, detto da appassionato di fotografia, e' meta' del piacere di guardare queste foto.
Grazie, Bellissima ;-)

Alberto Tovoli ha detto...

Grazie Fabrizio, hai colto perfettamente il senso del mio (nostro...) modo di fare foto, in quel momento speri che tutta l'attrezzatura funzioni alla perfezione ma poi, in fondo, lo scatto che rimane vale molto meno dell'emozione che si prova nell'incrociare lo sguardo con questo splendido animale.

Gianfranco Cinelli ha detto...

Che splendido animale e che foto,magia e emozione allo stato puro,sinceri complimenti

Alberto Tovoli ha detto...

Grazie Gianfranco!!