13 dicembre 2013

All'alba

Pochissima luce, freddo intenso, situazione poco favorevole, che mette a dura prova fotografo e attrezzatura, ma lo sguardo di un lupo è la migliore ricompensa...

21 ottobre 2013

Le voci di Luogo Umano




Oggi Luogo Umano è una località silenziosa e poco frequentata, nota a qualche escursionista e ai locali che l'attraversano durante le passeggiate tra boschi e praterie, ma non è sempre stato così.
Fino agli anni "60 del Novecento, Don Luigi Tommasini (Minerbio 1909-Bologna 2002), parroco di Burzanella di Camugnano, in collaborazione con un educatore del carcere minorile del Pratello di Bologna, accoglieva nel periodo estivo presso la struttura di Luogo Umano i ragazzi "discoli" (così li chiamavano gli anziani del luogo), provenienti dal riformatorio.
Questi ragazzi appartenevano a famiglie con difficoltà economiche o che oggi sarebbero state seguite dai servizi sociali.
Chi oggi passa davanti a questi ruderi, chiudendo gli occhi per un istante, può immaginare quante voci dovevano animare l'estate di Luogo Umano.

24 settembre 2013

Il bramito del cervo



"Un vecchietto arzillo e lucido mi disse:..."giovane, ricorda che una cosa ti prende di più quando riesce a coinvolgere diversi dei tuoi sensi"...E difatti il capriolo stimola molto la vista, il camoscio molto la vista e un pò l'udito, ma il cervo coinvolge molto vista, udito e odorato!!
La vista è sempre all'erta per ovvi motivi, l'udito ci aiuta a decifrare il bramito: è un buon maschio? E' da solo? Sta in mezzo alle sue femmine o è impegnato a cacciare qualche intruso? E anche l'odorato, con un pò di esercizio, ci fa capire, senza vederli, se dinanzi abbiamo un maschio giovane, uno vecchio o un gruppetto di femmine: Se davanti a noi hanno sostato o sono solo transitati, o abbiamo levato il branco che se n'è appena andato silenziosamente...Se il maschio è interessante oppure no!...Il vecchietto aveva ragione, forse è per questo motivo che il cervo mi ha sempre affascinato più di tutti gli ungulati, mi ha regalato emozioni intense e durature, mi ha fatto restare per oltre 400 notti incantato a godermi quell'incredibile dono di Dio che è il bramito!
Fulvio Ponti, "Il patrimonio cervo"