9 febbraio 2011

Malastagione

"Vorremmo fosse il tempo dei giovani. La montagna che raccontiamo non è nostalgia, ricordo. E' la montagna di adesso. Bellissima, offesa, da difendere". Così gli Autori hanno presentato questo "noir appenninico", ambientato nel crinale tosco emiliano, dove è facile riconoscere luoghi, situazioni, personaggi che, aldilà della finzione letteraria, chi vive in montagna incontra ogni giorno. Il protagonista è "Poiana", al secolo Marco Gherardini, Ispettore della Forestale, unico a credere alle parole di un bracconiere, Adumas, che ha visto un cinghiale con in bocca un piede umano. Comincia una indagine che innesca una serie di strani incidenti...

Nessun commento: